• Facebook

19Sulla tavola non mancano mai la MOSTARDA MANTOVANA preparata con la senape naturale e il SALAME che fà Gino servito col TIROT (una sorta di focaccia con la cipolla).

Altra portata tradizionale, ma non sempre disponibile vista la complessità della preparazione sono i tradizionali TURTEI SGUASAROT della cui confraternita Gloria è fiero membro e che spesso propone ai corsi di cucina affinché non ne vada persa la memoria; si tratta di rettangoli (o triangoli) di pasta all’uovo con un ripieno dolce ed aromatico che “sguazzano” in un sughetto asprigno di vin cotto e conserva di prugna… chiedeteli al momento della prenotazione perché sono da provare!

La zucca poi la fa da padrona come denota il logo dell’Agriturismo ed i TORTELLI DI ZUCCA dominano la maggioranza dei menu proposti insieme alle altre paste all’uovo come LE TAGLIATELLE CON L’ANITRA, o le LASAGNE AL FORNO che non mancavano mai sui tavoli delle feste della tradizione insieme agli AGNOLINI IN BRODO. In alternativa si propongono il RISOTTO CON LA SALSICCIA, le CRESPELLE, la PASTA AL TORCHIO.

 

Le portate principali sono poi caratterizzate da ogni varietà di ARROSTI accompagnati da ricchi contorni di VERDURA DI STAGIONE.

I dolci proposti non sono disposti in bella mostra su un carrello come spesso accade di vedere, ma sono quelli che la cuoca ha deciso di preparare e spesso sono dolci al forno, primi fra tutti la TORTA SBRISOLONA, il BUSULAN con il vino bianco e le CROSTATE di marmellata o di frutta fresca… spesso è presente anche un dolce freddo e comunque basta chiederlo al momento della prenotazione.

Il tutto è accompagnato da acqua e vino che viene di volta in volta selezionato tra gli IGP, DOP e DOC della zona.

Infine IL CAFFE DELLA MOKA è accompagnato dalla correzione!